Non Permettere che Queste Scuse Ti Blocchino nell’Imparare a parlare in inglese

  • “Voglio imparare bene a parlare in inglese, ma non ne sono capace.” 😢
  • “Ho già provato a studiare inglese ma senza successo. Non lo parlerò mai con scioltezza!” 😢😢
  • “Non mi piace imparare una lingua. Perchè provarci?” 😢😢😢

Se stai cercando di imparare una lingua o conosci persone che lo stanno facendo, avrai probabilmente già sentito frasi simili a quelle sopra.

Nessuna di quelle espressioni ha alle basi studi sulla tematica.Sono solo delle scuse per non imparare una lingua. Scopriamo insieme perchè.

1. Ho provato a imparare una lingua ma ho fallito.

Purtroppo,  capita molto spesso che la gente pensi di aver fallito nell’intento di imparare una lingua perchè non hanno un “riconoscimento” per questo. 

Le cause reali sono molto più semplici: 

  • Mancanza di motivazione. 
  • Una vita piena di impegni.
  • Il metodo sbagliato.

Ad esempio, molti di noi studiano una lingua straniera a scuola. Ma la maggior parte fa queste lezioni perchè obbligato,e non perchè appassionato o perchè sente di averne bisogno per un determinato scopo.Questa è mancanza di motivazione.

Alcuni di noi prendono lezioni di lingua dopo il lavoro. Se il nostro lavoro è impegnativo, diventa difficile riuscire ad andare a quei corsi o trovare il tempo per studiare. In questo caso, non è che non siamo riusciti a imparare la lingua; gli impegni lavorativi hanno avuto la meglio.

E se le varie lezioni fatte ti hanno insegnato la grammatica e il vocabolario, ma non ti hanno lasciato tempo per capire come esercitarsi a parlare inglese, allora non puoi aspettarti di diventare fluente. Questo è un esempio del metodo sbagliato che viene utilizzato.

Con la giusta motivazione e il giusto metodo, però, i miglioramenti saranno veloci e semplici da ottenere!

2. Ma io non sono capace a studiare le lingue.

È vero che alcune persone sono più brave di altre ad imparare le lingue. Ma questo non significa che sia impossibile per te o per chiunque altro ottenere dei miglioramenti. 

La maggior parte di noi non è un matematico pluripremiato, ma conosce la matematica di base. La maggior parte di noi non è nemmeno in grado di cucinare come cuochi da stelle Michelin, ma probabilmente sa cucinare la pasta. 

Allo stesso modo, non saremo tutti in grado di scrivere libri in un’altra lingua, ma possiamo diventare bravi abbastanza da poter fare conversazione, ordinare del cibo, o raggiungere qualunque altro obiettivo per quella lingua.

Quindi, invece di pensare alla fluidità in una lingua straniera come a una sorta di talento, considerala come un’abilità. Come ogni abilità, più ci si esercita, più si diventa bravi. Questo significa che chiunque sia disposto a esercitarsi regolarmente può raggiungere il livello di scioltezza che desidera.

Molti studenti iniziano a pensare di non avere alcun talento nell’apprendimento delle lingue, ma attraverso la pratica quotidiana con i nostri tutor chiunque acquisisce sicurezza e riesce a rendere il proprio inglese fluente.

3. Ma a me non piacciono le lingue.

È vero che se si è interessati alle lingue, impararle risulta essere più divertente e probabilmente si migliora più rapidamente. Ma amare una lingua è solo un pezzo del puzzle.

In realtà, molte persone che non amano le lingue riescono comunque ad impararle. Basta chiedere a chiunque abbia dovuto trasferirsi in un’altra parte del mondo.

Potresti dire “Ma è perché hanno bisogno di imparare la lingua per sopravvivenza! Io non ho questo tipo di motivazione”. Può essere vero, ed è per questo che può essere molto utile comprendere quali siano le tue motivazioni.

Invece di cercare motivi per amare la lingua che stai imparando, pensa a cosa vuoi farne:

  • Vuoi una promozione nella tua azienda o sei alla ricerca di un lavoro migliore? 
  • Vuoi studiare all’estero? 
  • Vuoi fare amicizia con persone di altri Paesi?

Prova a immaginare di fare queste cose. Anche se non ti innamorate della lingua che stai imparando, ti piacerà sicuramente il risultato di padroneggiarla.

Basta con questi “Ma”!

Niente ti impedisce di imparare l’Inglese.

In Engoo, conosciamo queste logiche per esperienza. Attraverso lezioni private online, centinaia di migliaia di studenti hanno raggiunto ciò che non avrebbero mai creduto possibile:sentire il proprio inglese fluente.

Se non ne sei ancora convinto, ecco la storia di uno dei nostri studenti: Mutsumi, un regista giapponese.

Prima di studiare con i nostri tutor, Mutsumi aveva tutti i dubbi che hai tu. Per esempio, quando le abbiamo chiesto se le piaceva l’inglese, ha risposto: “Lo odiavo haha. Era la materia in cui andavo peggio al liceo”. 

E sicuramente ha avuto delle esperienze negative nell’apprendimento dell’inglese che l’hanno portata a pensare di non essere molto brava: 

“Quando ero al liceo, l’inglese era la materia in cui andavo peggio. Alle medie non ero così male, ma al liceo la grammatica e il vocabolario si complicavano e c’erano così tante altre cose da memorizzare che mi sentivo molto confusa….. Odiavo l’inglese come materia e i voti che prendevo.”

Tuttavia, quando ha trovato un lavoro e ha iniziato a dover comunicare con i registi stranieri, ha capito che voleva poter dire di più in inglese oltre che “yes”, “no” e “OK”. 

Da allora, Mutsumi ha preso lezioni private online con i nostri tutor per circa un anno. L’ultima volta che ha parlato con noi, ha spiegato con orgoglio che ora può presentare i suoi film ai festival internazionali e discutere di film con registi di altri paesi.

Quindi, se ti stai ancora chiedendo se parlerai mai un inglese fluente, la risposta è “sì”! Provaci. Inoltre, tutti hanno a disposizione una lezione di prova gratuita su Engoo, quindi non hai nulla da perdere!