Come impostare obiettivi linguistici ottimali in modo da diventare realmente fluenti

La scioltezza sembra essere l’obiettivo finale di ogni studente di inglese. Tuttavia, la maggior parte delle persone fa fatica a raggiungere questo obiettivo, nonostante tutto il duro lavoro.

Questo accade perché la maggior parte delle persone non definisce chiaramente i propri obiettivi. Vogliono solo “essere fluenti”. 

Il problema è che la fluidità comprende qualsiasi cosa, dall’ordinazione di cibo al ristorante alla negoziazione di contratti multimilionari.

In altre parole, dire che il tuo obiettivo è “essere fluente” è come dire che vuoi andare “da qualche parte in Antartide”. Se non sai esattamente dove stai andando, non sai come arrivarci.

Quindi, prima di scaricare la vostra prossima applicazione per l’apprendimento delle lingue, prendetevi un momento per restringere i vostri obiettivi per l’apprendimento dell’inglese in modo da diventare davvero fluenti!

Tipologie di Obiettivi

In primo luogo, familiarizza con i due diversi tipi di obiettivi: obiettivi basati sui risultati e obiettivi basati sui processi.

In termini più semplici, un obiettivo basato sul risultato potrebbe essere la scalata dell’Everest, mentre un obiettivo basato sul processo potrebbe essere la scalata di una piccola montagna ogni fine settimana per aumentare la vostra resistenza.

Ecco alcuni esempi di obiettivi di apprendimento linguistico basati sui risultati:

  • Poter chiedere indicazioni stradali in inglese.
  • Superare il TOEFL, l’IELTS, o qualche altro esame.
  • Essere in grado di sostenere una conversazione in inglese.

Di contro, ecco alcuni obiettivi basati sul processo:

  • Memorizzare 70 nuove parole ogni settimana.
  • Fare un esame di pratica ogni mese.
  • Avere una conversazione di dieci minuti con un amico ogni giorno.

Ora che sappiamo come distinguere i diversi tipi di obiettivi, parliamo di come dovrebbero essere questi.

Se hai bisogno di aiuto per capire i tuoi obiettivi, i tuoi punti di forza e di debolezza, o le strategie di apprendimento che funzionano meglio per te, ti consigliamo di prenotare una sessione con uno dei nostri insegnanti per un po’ di coaching. Molti hanno studiato l’inglese o altre lingue e la prima sessione è gratuita.

Definire Obiettivi SMART 

Un buon modo per fissare gli obiettivi è quello di utilizzare il sistema SMART (“smart”), che dice che i tuoi obiettivi dovrebbero essere:

  • Specific (Specifici)
  • Measurable (Misurabili)
  • Achievable (Raggiungibili)
  • Regularly Reviewed (Periodicamente verificati)
  • Time-bound (In tempo)

1. Specific

Gli obiettivi devono essere specifici. Dopotutto, come si può avere una tabella di marcia verso il successo se non si conosce com’è fatti il successo?

Iniziate con un brainstorming di cose specifiche che volete fare con l’inglese. Ecco alcuni esempi:

  1. Voglio essere in grado di superare i colloqui di lavoro in inglese.
  2. Voglio essere in grado di comunicare in inglese quando viaggio all’estero.
  3. Voglio fare amicizia con persone di tutto il mondo.

Quando avrai fissato obiettivi specifici basati su risultati come questi, avrai un’idea migliore di come raggiungerli. 

Ad esempio, se hai bisogno di imparare l’inglese per viaggiare all’estero, probabilmente vorrai iscriverti a un corso di inglese di sopravvivenza invece di comprare un libro di testo che insegna frasi come “There is a peanut under the rosebush” (“C’è una nocciolina sotto il rosaio”).

2. Measurable

Ora che hai degli obiettivi specifici, è il momento di renderli misurabili. Ma cosa significa? 

Beh, quando si lavora per raggiungere un obiettivo, è motivante sapere quando si è al 25%, al 50% o – ancora meglio – al 99%! Purtroppo non è così facile misurare i tuoi progressi nell’apprendimento delle lingue. 

Ecco perché è utile abbinare i propri obiettivi basati sui risultati a quelli basati sui processi. Se avete acquistato un libro di inglese sul viaggio, potreste stabilire un obiettivo basato sul processo di studio di un capitolo ogni settimana fino al vostro viaggio.

3. Achievable

Quando raggiungiamo un obiettivo, proviamo un senso di realizzazione. E nel nostro lungo viaggio verso la scioltezza, abbiamo bisogno di molto di questo per andare avanti!

La parte difficile è che non sempre sapremo quali obiettivi sono raggiungibili finché non ci proviamo. Ad esempio, se ci si pone l’obiettivo di memorizzare 300 parole nuove ogni settimana, probabilmente presto ci si renderà conto di doverle adattare a 100 o 50 parole alla settimana.

Se non riesci a raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissato, non scoraggiarti. Siate consapevoli del fatto che i vostri obiettivi sono un lavoro in corso. Quindi non preoccuparti se dovrai testare diversi obiettivi all’inizio fino a quando non capirai cosa funziona meglio per te!

4. Regularly Reviewed

Gli obiettivi non si raggiungono da soli. Devono essere rivisti regolarmente, in modo che non finiscano come la maggior parte dei propositi di Capodanno: dimenticati nel giro di un mese.

“Revisione” può letteralmente significare “rivedere” i tuoi obiettivi: rivederli più e più volte per non dimenticarli. Questo potrebbe significare semplicemente scriverli e metterli sul vostro frigorifero.

Oppure, se il tuo obiettivo è quello di leggere un capitolo di un libro ogni settimana, puoi tenere il libro vicino al tuo letto. In questo modo è molto più probabile che lo leggiate ogni sera prima di andare a letto. 

Inoltre, vorrete anche rivedere i propri obiettivi nel senso di controllare regolarmente i vostri progressi. Ecco alcuni modi per farlo, a seconda dei tuoi obiettivi:

  • Trova un partner e condividi regolarmente i tuoi progressi con gli altri. In questo modo, avrete maggiori probabilità di avere successo.
  • Tieni traccia dei tuoi errori ogni volta che ti alleni. Per esempio, notate quanti errori commettete negli esercizi di ascolto e vedete come il numero si riduce nel tempo man mano che migliorate.
  • Metti regolarmente alla prova la padronanza di ciò che impari. Per esempio, ogni due settimane, sfida te stesso a formulare delle frasi con le nuove parole che hai imparato senza guardare la loro definizione.

5. Time-Bound

Infine, assicurati che i tuoi obiettivi abbiano delle scadenze come “In 3 mesi, voglio poter avere una conversazione di mezz’ora con un madrelingua”.

Idealmente, prima è la scadenza, meglio è. Quando mancano uno o due anni alla scadenza, è facile rimandare (“Comincio domani!”). Se si stabilisce una scadenza di un anno, la si suddivide in fasi attuabili per ogni settimana e mese.

Buona Fortuna!

Se i suggerimenti di cui sopra sembrano esagerati, ricorda che lo scopo principale di stabilire degli obiettivi è quello di pensare attentamente a cosa significhi per te la scioltezza… in modo da diventare davvero sciolto/a. 

Quindi fissa oggi stesso degli obiettivi SMART! 

E se hai bisogno di aiuto per realizzarli, ricorda che Engoo è qui per aiutarti. Come società di tutoraggio online in inglese che ha servito centinaia di migliaia di studenti, capiamo che diventare fluenti è più facile a dirsi che a farsi, quindi facciamo del nostro meglio per rendere la vostra esperienza di apprendimento:

  • Misurabile: Ogni lezione è un passo verso la scioltezza. Per mantenervi motivati, vi mostriamo quante lezioni avete preso finora e quali nuove parole avete imparato in ogni lezione.
  • Raggiungibile: Non tutti possono impegnarsi in lezioni di un’ora. Ecco perché offriamo lezioni in pezzi da 25 minuti! La fine è sempre in vista.
  • Rivisto regolarmente: I tutor ti danno sempre un feedback alla fine di ogni lezione, in modo che tu sappia come stai andando.

Con i tuoi obiettivi SMART e le nostre lezioni, diventare fluenti è solo una questione di tempo!