Fai Queste Semplici Domande per Fare in modo che una Conversazione Continui

Ti sei mai chiesto come si fa a mantenere viva una conversazione? O cosa si potrebbe fare per andare oltre il semplice chiacchierare?

Se è così, non sei solo! Come piattaforma di apprendimento dell’inglese, abbiamo aiutato molti studenti che erano nella tua stessa barca.

Di seguito, abbiamo organizzato i tipi più comuni di domande che si possono porre quando si fanno dei dialoghi in inglese per farli proseguire.

Chiedere “What About You?”

Se non usi già “What about you?” (“E cosa mi dici di te?”), Aggiungilo subito alla tua lista degli strumenti di conversazione! È uno dei modi più semplici per far continuare una conversazione. 

Ad esempio, se il vostro interlocutore chiede se vi piace il cibo piccante, potete rispondere alla domanda e poi chiedergli la stessa cosa con “What about you?”:

In una conversazione con più di due persone, è anche un buon modo per coinvolgere la terza o la quarta persona nella conversazione.

Chiedere “Why?”

Chiedere a qualcuno le ragioni è un buon modo per approfondire la conversazione. Tuttavia, chiedere “why” (“perchè”) a volte può essere troppo diretto.

Quindi spesso è meglio usare:

  • Why is that? (Come mai?)
  • How come? (E come mai?)

Puoi pensare a “how come?” come una forma abbreviata di “how did you come to that opinion?” (“come sei arrivato a questa opinione?”) o “how did you reach that opinion?” (come ha raggiunto questa opinione?)

Vedi come viene utilizzato nel seguente dialogo:

Nota che dicendo “How come?” Zach vuole dire, “Perchè no?” or “Perchè non ti piace l’alcool?”

Chiedere “How?”

Oltre a chiedere “why,” puoi anche fare domande che iniziano con “how.” (“come”) Why e How sono usati in domande aperte. Questo li rende più utili ad “aprire” una conversazione rispetto alle domande Chi, Cosa, Dove e Quando.

Qui ci sono alcune domande che puoi fare:

  • How did you get into this (new hobby)? (Come sei finito ad avere questo(nuovo hobby)?)
  • How did you decide to (join this company)? (Come hai deciso di (entrare a far parte di questa società)?)
  • How did you reach that conclusion? (Come sei arrivato a questa conclusione?)
  • How so? (Come mai?)

Quest’ultima è interessante. “How so?” significa “Com’è possibile?” “So” sostituisce un aggettivo. Per esempio, se tuo fratello ti dice che i tuoi capelli hanno un aspetto strano, puoi dire, “How so?” per dire: “Cosa c’è di strano?”.

Ecco un altro esempio:

Nina dicendo “How so?” vuole dire “Come mai è stato bello?”

Chiedere “What do you think?”

Un altro ottimo modo per sviluppare una conversazione è chiedere a qualcuno la sua opinione su qualcosa. Ecco tre modi per farlo!

  • What do you think about this? (Cosa ne pensi di questo?)
  • How do you feel about this? (Come ti senti a riguardo?)
  • What are your thoughts on this? (Cosa ne pensi di questo?)

“This” nelle domande di cui sopra può essere sostituito con qualsiasi cosa vogliate chiedere. Per esempio, “What do you think about the new law?” (Cosa ne pensi della nuova legge?)

Ricorda che “think” come verbo viene usato con “about”: “What do you think about this?” Ma il sostantivo, “thought” viene usato con “on”: What are your thoughts on this?”

Chiedere “So What?”

“So what?” significa: “Allora, che importanza ha?” Tuttavia, non usare questa frase con tutti, perché può sembrare scortese!

Invece, di solito è più prudente usare uno dei seguenti modi:

  • What do you mean by that? (Cosa intendi dire con questo?)
  • Why does that matter? (Perché questo è importante?)
  • How does that relate to the topic at hand? (Che attinenza c’è con l’argomento in questione?)

Tuttavia, se si desidera addolcire maggiormente queste domande, è possibile aggiungere la frase, “Sorry, but ….” (“Scusa, ma ….”) Per esempio:

  • Sorry, but what do you mean by that? (Scusa, cosa intendi dire con questo?)
  • Sorry, but why does that matter? (Scusa, perché questo è importante?)
  • Sorry, but how does that relate to the topic at hand? (Scusa,che attinenza c’è con l’argomento in questione?)

E se ti trovi in una situazione più delicata e hai bisogno di attenuare ancora di più il tono, puoi usare frasi come “I’m not sure … ” (“Non ne sono sicuro…) o “I’m not sure I understand ….” (Non sono sicuro di aver capito ….) Per esempio:

  • Sorry, but I’m not sure what you mean by that. (Scusami, ma non sono sicuro di capire cosa intendi dire.)
  • Sorry, but I’m not sure I understand why that matters. (Mi dispiace, ma non sono sicuro di capire perché sia importante. ) 
  • Sorry, but I’m not sure I understand how that’s related (to the topic at hand). (Mi dispiace, ma non sono sicuro di capire come questo sia collegato (all’argomento in questione).)

Chiedere “What if?”

In una domanda ipotetica di solito si usa “what” (cosa”) per chiedere “if” (“se”) è successo qualcosa. Ecco perché sono anche chiamate domandei “E se” (“What if”). Anche se non iniziano con “What if …,” molti includono frasi con “if” (“se”):

A seconda dell’argomento che state discutendo, potete chiedere informazioni su situazioni ipotetiche, come ad esempio:

  • What if they gave you a raise? Would you still want to quit? (E se ti dessero un aumento? Vorresti comunque lasciare?)
  • What if your friend apologized to you? Would you forgive her? (E se il tuo amico si scusasse con te? Lo perdoneresti?)
  • If you were the one planning the event, what would you do differently? (Se fossi tu a pianificare l’evento, cosa faresti di diverso?)

Puoi rivedere  qui la grammatica per la formulazione di queste frasi.

“Tell Me More!”

Infine, “if all else fails” (“se tutto il resto non funziona”) chiedi alla persona di dirti di più su una cosa. 

  • Interesting. Tell me more about this! (Interessante. Dimmi di più su questo!)
  • Could you tell me more about that? (Puoi dirmi qualcosa di più a riguardo?)
  • I’d love to hear more about that. (Mi piacerebbe saperne di più.)

Puoi vedere “tell me more” utilizzato all’inizio di questa intervista: 

È ora di fare Pratica!

Quindi ora sai che invece di Who, What, Where, and When,vorrai usare di più How, Why, and What If nelle domande per iniziare i tuoi dialoghi in inglese.

Ma molti di noi non sono naturalmente bravi a conversare, quindi abbiamo bisogno di pratica.

Puoi iniziare usando le domande di questo post per scrivere una conversazione. O pensare a una conversazione avvenuta di recente. Come potresti usare queste domande per migliorare la situazione?

E per i migliori risultati, esercitati ad usarli in conversazioni reali! 

Se stai cercando il contesto giusto per fare questo, i nostri insegnanti sono qui 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e hanno aiutato centinaia di migliaia di studenti a migliorare le loro capacità di conversazione, sia per lavoro che per la vita personale! Per aiutarti ad iniziare, la prima lezione la regaliamo noi.